TU. STAI. MORENDO.

Sono le 3 parole più motivanti che ho sentito quest’anno. Rileggo quello che ho scritto un anno fa e vedo di essermi dato una mossa, per scrollarmi determinate situazioni e, finalmente, crescere.

Quest’anno ho perso amici e collaboratori, persone di cui potevo fidarmi e altre su cui ho fatto errori di valutazione.
Ho scoperto che il benessere di tanti supera il bene del singolo, e che certe scelte fanno male ma bisogna avere la determinazione di percorrerle fino in fondo.
Ho realizzato cosa significa vivere senza farsi il problema di quanto guadagnassi, ma al contempo dando il giusto peso ad ogni singolo euro speso.

Ho il lavoro che amo fare, la casa e la macchina che desidero. Ho vicino le persone giuste.
Ho trovato partner che mi accettano per come la penso e con cui vedo grandi attività.

Stai morendo, e dovresti struggerti anche tu per avere ciò che meriti.

E se dividi la tua vita in anni e pensi che il capodanno possa essere un nuovo inizio, sei anche uno stolto, perché è tutto collegato ed è tutto un unico flusso.

La vita non è facile per nessuno, e te lo dice chi è partito da 0 per due volte. Ma puoi sempre darti una mossa o crepare lì dove sei.